Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Fergola. Lo splendore di un regno

Intesa Sanpaolo ha presentato il 2 dicembre 2016 presso le Gallerie d’Italia – Palazzo Zevallos Stigliano, sede museale della Banca a Napoli, la mostra Fergola. Lo splendore di un Regno, la prima grande esposizione monografica dedicata al pittore (Napoli 1796 – 1874), protagonista della scena artistica partenopea nella prima metà dell’Ottocento, quando la città di Napoli, capitale del Regno delle due Sicilie, conobbe un periodo di splendore sotto la pur controversa dinastia dei Borbone.
La mostra, curata da Fernando Mazzocca, Luisa Martorelli e Antonio Ernesto Denunzio, presenta oltre 60 dipinti e disegni dell’artista provenienti da prestigiose istituzioni come la Reggia di Caserta, il Palazzo Reale di Napoli, il Museo di Capodimonte e il Museo Nazionale di San Martino di Napoli, oltre che da collezioni private.
Sarà aperta al pubblico dal 3 dicembre 2016 al 2 aprile 2017.
La mostra Fergola. Lo splendore di un Regno rinnova il ruolo che il Progetto Cultura ha nel portare all’attenzione del pubblico opere del patrimonio identitario del territorio, spesso difficilmente accessibili. Il dipinto della nostra collezione La Tempesta nel golfo di Napoli è stata l’origine da cui partire per studiare e riscoprire il talento e l’entusiasmo del maestro nel narrare la bellezza dei luoghi e la forza della storia napoletana” ha dichiarato Michele Coppola, responsabile Attività Culturali Intesa Sanpaolo. “Oltre metà delle opere presenti in mostra è stato oggetto di restauro, di cui buona parte a carico di Intesa Sanpaolo nell’ambito del suo progetto di tutela e valorizzazione del patrimonio storico-artistico italiano”.

Con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo e del Comune di Napoli, la mostra è stata realizzata in partnership con il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa – Fondazione F. S. Italiane, grazie al quale si deve l’esposizione di un modello del primo treno a vapore rappresentato nei due dipinti che raffigurano l’inaugurazione della ferrovia tra Napoli e Portici (1839), e in collaborazione con i Musei prestatori del territorio.

Informazioni
numero verde 800.454229;
info@palazzozevallos.com;
www.gallerieditalia.com