Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Hermès per i talenti di Palermo

Un concorso per promuovere i giovani musicisti del Conservatorio di Palermo favorendone l’impegno di studio e la formazione artistica. Con Hermès per i talenti, la maison francese sostiene le attività didattiche dell’Istituto con tre borse di studio (di cui una dedicata ai pianisti) destinate a giovani strumentisti solisti di musica classica. È la prima volta in Italia che una casa di moda si occupa dell’alta formazione musicale.
Questo progetto”, spiega Francesca di Carrobio, amministratore delegato di Hermès Italie, “rientra in un percorso più ampio di attenzione dell’azienda e della sua Fondazione ai temi di sviluppo sociale. Hermès segue i princìpi della corporate social responsability dal 1837, anno della nascita della maison. Il rispetto per le materie prime e per la natura da cui provengono, l’attenzione per il lavoro manuale e per il savoir-faire ci portano istintivamente ad avere una sensibilità speciale per le arti”.
Per il direttore Gregorio Bertolino “l’attenzione di Hermès Italie nei confronti dell’attività didattica e artistica del Conservatorio è motivo di grande orgoglio, segno che il nostro impegno ottiene prestigiosi riscontri anche a livello internazionale. Siamo grati alla Maison Hermès e a Francesca di Carrobio, amministratore delegato di Hermès Italie, per la sensibilità dimostrata nei confronti del Conservatorio ‘Alessandro Scarlatti’ di Palermo, per il sostegno e per la grande opportunità data ai suoi talenti”.
Le borse di studio consistono in un premio di 1.500 € ciascuna. Hermès per i talenti prevede inoltre un riconoscimento che va oltre la selezione. Infatti, offre ai vincitori la possibilità di esibirsi in eventi musicali di rilevanza nazionale e internazionale. Il Premio sarà articolato in tre fasi. Il prossimo gennaio, un’apposita Commissione, nominata dal direttore del Conservatorio Gregorio Bertolino, sceglierà 10 solisti dopo la valutazione del curricolo didattico-artistico e una prova strumentale di 15 minuti. A febbraio gli studenti selezionati si esibiranno davanti ad una giuria formata dal direttore del Conservatorio, da Francesca di Carrobio, amministratore delegato di Hermès Italie, dal direttore artistico di Piano City Palermo Ricciarda Belgiojoso nel ruolo di osservatore interessato al concorso, e da musicisti di chiara fama. Il Concorso si concluderà nel marzo 2019 quando gli allievi selezionati si esibiranno nuovamente davanti alla giuria in forma di concerto su un programma di circa cinquanta minuti con obbligo di memoria, che contenga almeno due nuovi brani rispetto a quelli proposti nella prima e nella seconda fase.
Per maggiori informazioni consultare il sito:
www.conservatoriobellini.it;
https://www.facebook.com/conservatoriopalermoscarlatti