Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Grandi mostre a Milano, Torino e Vicenza

Da sempre attenta al mondo dell’arte, Intesa Sanpaolo è impegnata nel sostenere iniziative di alto valore.

Alle Gallerie d’Italia - Piazza Scala, sede museale di Intesa Sanpaolo a Milano fino al 15 marzo 2020 è possibile ammirare la mostra Canova | Thorvaldsen. La nascita della scultura moderna, a cura di Stefano Grandesso e Fernando Mazzocca. Realizzata in collaborazione con il Museo Statale Ermitage di San Pietroburgo e con il Museo Thorvaldsen di Copenaghen, l’esposizione è resa possibile grazie all’apporto di prestiti fondamentali concessi da musei e collezioni private italiani e stranieri. Con oltre 160 opere la mostra che per la prima volta confronta i due grandi contemporanei e rivali, celebrati come i veri padri della scultura moderna rappresenta un’occasione imperdibile per ammirare le più significative opere dei due artisti, il racconto sulla fortuna che ebbero in vita e sul segno che hanno lasciato nella storia dell’arte ad una schiera infinita di allievi, seguaci ed emulatori.

Alle Gallerie d’Italia - Palazzo Leoni Montanari, sede museale di Intesa Sanpaolo a Vicenza il ciclo di iniziative espositive realizzate per festeggiare i vent’anni dall’apertura, si conclude con la presentazione, fino all’ 8 marzo 2020, dell’opera di Paul Gauguin Eiaha ohipa (Non fanno nulla. Tahitiani in una stanza), proveniente dal Museo Statale di Belle Arti Puškin di Mosca. L’arrivo del capolavoro di Gauguin da Mosca segna l’undicesima edizione della rassegna L’Ospite illustre che propone, presso le Gallerie d’Italia a Vicenza, Milano e Napoli e al 36° piano del grattacielo Intesa Sanpaolo di Torino, un’opera di rilievo in prestito temporaneo da prestigiosi musei italiani e stranieri.

A Torino, nelle sale monumentali di Palazzo Madama, il 12 dicembre apre una grande esposizione che vede protagonista Andrea Mantegna, uno dei più importanti artisti del Rinascimento italiano. La rassegna presenta il percorso artistico del grande pittore, dai prodigiosi esordi giovanili al riconosciuto ruolo di artista di corte dei Gonzaga, articolato in sei sezioni che evidenziano momenti particolari della sua carriera e significativi aspetti dei suoi interessi e della sua personalità artistica, illustrando al tempo stesso alcuni temi meno indagati come il rapporto di Mantegna con l’architettura e con i letterati.

Infine, sempre a Torino, dal 20 dicembre al 6 gennaio 2020 Intesa Sanpaolo espone un capolavoro assoluto di Giovanni Bellini, tra i più celebri artisti del Rinascimento: la Madonna con il Bambino, noto anche come Madonna di Alzano, dell’Accademia Carrara di Bergamo. Si tratta di un prestito eccezionale in quanto il dipinto, per la straordinaria qualità, solo in rarissime occasioni ha lasciato la propria sede. È questa opera l’Ospite illustre che la Banca accoglie e offre a cittadini e turisti, insieme all’opportunità di accedere al 36esimo piano, nel cuore della Serra bioclimatica del grattacielo, in un allestimento inusuale che integra l’arte classica in un contesto di grande modernità.