Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Capitale tecnologico e solidarietà a supporto del Paese

Nella fase di emergenza sanitaria attraversata dal Paese, Leonardo, l'azienda globale ad alta tecnologia e campione nazionale nei settori dell'Aerospazio, Difesa e Sicurezza, è scesa in campo, dispiegando i suoi mezzi e le sue risorse, a fianco di istituzioni ed enti impegnati a contenere il contagio e a contrastare la diffusione del Covid-19.
Leonardo, fin dai primi giorni dell’emergenza, ha supportato la Protezione Civile mettendo a disposizione sia velivoli, un C-27J e un ATR72, che elicotteri, due AW139 e un AW189, utilizzati per il trasporto di materiale medico e per le operazioni di assistenza sanitaria (vedi foto).
Per rispondere all’urgente bisogno di dispositivi medici, è stata accolta l’iniziativa della società Isinnova di Brescia, avviando la produzione di valvole per respiratori, realizzate con la tecnologia dell’additive manufacturing (3D printing) nello stabilimento di Grottaglie (Taranto) e in quelli di La Spezia, Livorno, Pomezia e L’Aquila, arrivando a rifornire la Protezione Civile di circa 600 lotti di valvole.
Facendo leva sul proprio capitale tecnologico, Leonardo ha poi fornito un supporto essenziale anche alle imprese. La Divisione Cyber Security, infatti, ha progettato un servizio di Threat Intelligence, lo Smart Working Cyber Kit, offerto gratuitamente per due mesi alle prime 100 aziende che ne hanno richiesto l’utilizzo, al fine di supportarle nel rafforzare la propria difesa cibernetica alla luce della maggiore esposizione dovuta al ricorso massivo allo smart working.
Inoltre, è stata donata all’Aeronautica Militare italiana una nuova ambulanza per il trasporto di pazienti in biocontenimento, un mezzo altamente tecnologico e all’avanguardia, messo a disposizione dell’Infermeria Principale di Pratica di Mare che permette l’imbarco diretto dei pazienti precedentemente trasportati per via aerea con le speciali barelle ATI (Aircraft Transit Isolator), le stesse che la Forza Armata utilizza per l’emergenza Covid-19.
Forte della sua presenza sul territorio - Leonardo è presente in 15 Regioni - l’azienda, attraverso FATA Logistic Systems, ha messo gratuitamente a disposizione del Banco Alimentare di Piemonte, Lombardia e Campania personale e mezzi specializzati per il trasporto di oltre 195 tonnellate di generi alimentari in eccedenza a sostegno delle fasce più deboli della popolazione.
Un impegno trasversale, quello di Leonardo, che ha coinvolto anche i dipendenti dell’azienda in Italia, Regno Unito, Polonia e Stati Uniti con la raccolta fondi per beneficenza e donazioni per sostenere l’acquisto di attrezzature mediche e di laboratorio.