Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Agorà “Salute è Cultura”

Come progettare una nuova salute globale e inclusiva? Insieme.
Questo è il punto di partenza del progetto sociale La Salute in Movimento. Un’iniziativa promossa congiuntamente da Novartis Italia e Culture, per aiutare l'ecosistema salute a crescere e a innovare. Un piano per dare impulso alla trasformazione del sistema salute, aggregando persone, istituzioni, associazioni, imprese, intorno a un progetto comune.
Lanciato nel 2020, il progetto ha elaborato un Manifesto con sei principi per la Salute del XXI secolo (Manifesto che ha già raccolto oltre 200 illustri firme), e ora è pronto alla redazione di un Piano d'azione.
Il 30 giugno e il 1 luglio 2021 con lAgorà – Salute è Cultura, l’incontro in una grande piazza digitale aperta ai contributi di tutti coloro che hanno a cuore il tema della salute, scienziati, accademici, associazioni, cittadini, istituzioni e imprese, per co-costruire sei progetti di attuazione del PNRR: un progetto per la Visione della Salute come cultura; uno per la Governance e il ridisegno del sistema salute; uno per dati e Intelligenza; uno per sviluppare Competenza digitale nelle professioni sanitarie; uno per fare della casa il luogo di prima assistenza e cura con Umanità; uno per migliorare la Relazione Ospedale-Territorio.
L’Agorà si è svolta il 30 giugno intorno a sei tavoli on line, aperti e partecipativi. Ogni Tavolo era composto da un esperto della materia, un co-fondatore del Movimento, un parlamentare e un rappresentante delle associazioni. Tutti i cittadini interessati hanno potuto partecipare ai tavoli, portando idee e proposte. Tra i parlamentari presenti: l’On. Antonio Palmieri, la Senatrice Annamaria Parente, l’On. Alessandro Fusacchia, la Senatrice Valeria Fedeli, l’On. Beatrice Lorenzin.
Il 1° luglio, invece, l’appuntamento di incontro e progettazione “dal vivo”, al Museo MAXXI di Roma. In questa giornata alla presenza delle istituzioni italiane ed europee, sono stati presentati i sei progetti elaborati dai tavoli di lavoro del 30 giugno. Tra gli altri, sono intervenuti la prof.ssa Carrozza (Presidente CNR), il prof. Marco Simoni (Presidente Human Technopole), il dr. Magrini (DG AIFA) e Giovanna Melandri, Presidente della Fondazione MAXXI.
Novartis è consapevole che l’efficacia della scienza, di cui in questo momento si ha più che mai bisogno, sia un’efficacia sociale. E che l’unica strada per raggiungerla sia appunto spiegarsi ai cittadini. Spiegare cosa è la scienza, cos’è il metodo scientifico, cosa vuol dire fare scienza, quali sono i suoi limiti, quali le sue condizioni. Spiegare che la scienza è continua sperimentazione, approfondimento, confronto, verifica, costruzione di ipotesi nuove e migliori, il porsi, senza fine, domande.
Il progetto sociale La Salute in Movimento vuole offrire strumenti e azioni valide per ricostruire un sano rapporto di fiducia tra istituzioni, cittadini e promuovere il ben-essere collettivo, sostenendo l'importanza di una scienza trasparente e di una diffusa Cultura della Salute. Tutto ciò all’interno della cornice del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza: i primi 25 miliardi di finanziamento che arriveranno dall’Europa potranno innovare l’ecosistema salute.
Perché la salute è un bene e un diritto di tutte e tutti.