Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Nasce il Casilino Sky Park, la piazza che non c’era

IGT, azienda leader a livello mondiale nel settore del gioco regolamentato, è da sempre impegnata a sostenere la crescita dei territori in cui opera e a promuovere iniziative nell’interesse della collettività. Nel segno di una costante attenzione alle esigenze di sviluppo della comunità, IGT ha scelto di supportare la realizzazione del Casilino Sky Park.
Ideato da Fusolab, e in collaborazione con LifeGate, a.DNA e IGD, il Casilino Sky Park è un nuovo spazio di aggregazione situato nel cuore del V Municipio di Roma, sul tetto di un parcheggio multipiano. Un’area di oltre 3.800 mq completamente open air che, in un’ottica di rigenerazione urbana sostenibile, è stata recuperata e trasformata nella nuova piazza del Casilino, uno dei quartieri periferici più popolati della Capitale.
Presenti campi sportivi per praticare padel, pickleball, calcetto, street basket, pattinaggio, skateboard e parkour, una palestra all’aperto e zone dedicate alla ginnastica a corpo libero, crossfit e calisthenics. E poi spazi per attività ludico-ricreative con didattica innovativa per i bambini, un’arena estiva di 700 mq che ospiterà spettacoli musicali e teatrali, cinema e presentazioni di libri con un palco di 50 metri, oltre ad aree per socialità, co-working, mercatini, bar e ristoro.
Il Casilino Sky Park promuove anche la street art in modo sostenibile, grazie a tre artisti di fama internazionale – Alice Pasquini, Giulio Vesprini e Uno – che, nel dipingere le superfici, raccontando attraverso la loro arte simbolica un luogo e una comunità, hanno utilizzato vernici Airlite, tecnologia che si applica come una pittura e che contribuisce a purificare l’aria.
"Questo è un esempio delle buone pratiche che vorremmo in tutta la città: la rigenerazione urbana, come utilizzo intelligente di spazi abbandonati, e la diffusione di impianti sportivi sul territorio, perché è dove si vive che servono i servizi essenziali”, ha dichiarato il sindaco Roberto Gualtieri durante l'inaugurazione.
"Sostegno e valorizzazione del patrimonio culturale, aggregazione e inclusione, promozione della street art e sostenibilità: il progetto rappresenta tutto ciò in cui crediamo e sintetizza ciò che ci guida nell’essere un’azienda socialmente responsabile. Aprire una piazza due giorni dopo la data che segna la fine di due anni orribili di pandemia è una bella coincidenza”, ha affermato Fabio Cairoli, CEO IGT Global Lottery.