Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

Dalla CSR alla “Corporate Cultural Responsibility”: come valorizzare gli interventi delle imprese in Cultura

A cura di: AA.VV.

Pagine: 53

La pubblicazione Dalla CSR alla “Corporate Cultural Responsibility”: come valorizzare gli interventi delle imprese in Cultura, è frutto del lavoro del Comitato “Arte&Impresa: Corporate Cultural Responsibility” dell’Associazione Civita, presieduto da Simonetta Giordani, composto dai rappresentanti di alcune delle proprie imprese associate e finalizzato a fornire indicazioni per l’inclusione della “responsabilità culturale” nella strategia di sostenibilità.
La pubblicazione – realizzata in formato e-book – vuole rendere “sistematico”, con obiettivi e risultati misurabili, l’impegno delle imprese in Cultura, così come oggi avviene per le attività a tutela dell’ambiente o di carattere sociale. Su questa base viene proposto un possibile set di indicatori specifici per la rendicontazione degli investimenti in Cultura nel bilancio di sostenibilità, utile alle imprese a misurare efficacia e ritorni dei propri investimenti in Cultura.
Dopo una Premessa a firma di Nicola Maccanico, Vice Presidente Vicario Associazione Civita, e una Prefazione a firma di Simonetta Giordani, Presidente Comitato “Arte&Impresa: Corporate Cultural Responsibility” dell’Associazione Civita, la pubblicazione prosegue con un primo capitolo dedicato all’ “Indagine sugli interventi delle imprese in ambito culturale” a cura di Alfredo Valeri, Responsabile Attività di Ricerca dell’Associazione Civita, e con un secondo capitolo dedicato alle “Linee guida per la Corporate Cultural Responsibility” a cura di Chiara Mio, Professore Ordinario Dipartimento di Management Università Ca’ Foscari di Venezia, e di Andrea Rampa, Economista dell’Ambiente. Le conclusioni sono a cura di Paolo Ricci.
Essendo sempre proiettata all’innovazione e attenta alle esigenze che si presentano nel mondo della collaborazione fra pubblico e privato a sostegno della Cultura, Civita ha lanciato una nuova e importante sfida: affrontare la dimensione della sostenibilità sociale d’impresa – la cosiddetta “CSR” - progettando in via sperimentale un modello di rendicontazione degli interventi effettuati dalle imprese in ambito culturale. Iniziative che ad oggi non hanno trovato opportunità di corretta ed efficace rappresentazione attraverso gli standard di misurazione comunemente utilizzati nella reportistica di sostenibilità aziendale.
L’ambizione è di rendere più completo lo schema logico adottato a livello internazionale, attraverso un set di indicatori cultural oriented che non abbia la pretesa di esaustività, ma che sia certamente utile per misurare e rappresentare gli ambiti nei quali l’iniziativa culturale realizzata dall’impresa genera comunemente i suoi effetti, che si diffondono in modo trasversale lungo le dimensioni tradizionali della sostenibilità: quella del Capitale Umano, Ambientale, Finanziario, Infrastrutturale e Sociale.
La pubblicazione verrà presentata lunedì 15 maggio 2017 alle ore 10.30 presso la Sala Gianfranco Imperatori dell’Associazione Civita, alla presenza del Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo Dario Franceschini.

La pubblicazione è rilasciata con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non Commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale (https://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/4.0/)