Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

#tiraccontodacasa: vince la creatività senza confini

 
Momenti, scene di vita quotidiana, incontri speciali, riflessioni, consuetudini cambiate e voglia di normalità. Questi i temi al centro degli oltre 200 elaborati - fra racconti brevi e pensieri/riflessioni – ricevuti nell’ambito del contest di scrittura #tiraccontodacasa lanciato dall’Associazione Civita a marzo scorso durante il lockdown. Per i partecipanti raccontare le emozioni vissute in casa o un incontro speciale con una persona del proprio condominio, sperimentare nuove consuetudini e lasciarsi andare ai ricordi hanno rappresentato un modo non solo di esprimere la propria forma d’arte, ma anche per condividere l’eccezionalità della condizione vissuta durante l’isolamento e crearne “memoria”. Una giuria d’eccezione, composta dagli scrittori Iacopo Barison e Ginevra Lamberti e dai giornalisti Andrea Vianello e Giorgio Zanchini, ha così decretato i vincitori apprezzando il contenuto e la qualità degli elaborati in gara. Il primo posto nella categoria “racconto brevi” è stato assegnato a “Dolores” di Ilaria Colasanti: la storia di un’amicizia inaspettata sullo scenario di una Genova in quarantena.
Al secondo posto il racconto “a quattro mani” di Domenico Carro e Valerio Carro De Medici, rispettivamente nonno e nipotino, dal titolo  “Valerio a casa, affacciato sul mondo” che ne descrive il forte legame affettivo attraverso nuove consuetudini; mentre al terzo posto si qualificano “Una normalità migliore” di Silvia Palombi, un nostalgico e tenero ricordo, ex aequo con la poesia “Tempo cambiato” di Giulia Bartolini che racconta di un continuo interrogarsi fra timori e speranze. Per la categoria pensieri/racconti brevi, caratterizzati da una forte tensione emotiva, al primo posto si classifica il tautogramma “Cosa combino confinata?” di Rachele Mannocchi a cui seguono, al secondo posto, “Lezione di virus” di Simona Isacchini ex aequo con “Nel blu” di Nicola Maiello e, al terzo posto,“Quarantena” di Matteo Bianchi ex aequo con “Due intenzioni” di Andrea Muratore. Gli elaborati vincitori, che è possibile leggere sul portale di Civita, verranno inseriti in un epub edito da Marsilio Editori – socio dell’Associazione Civita - nell’ambito della quale verrà loro riservata una sezione dedicata e specifica. Nell’epub confluiranno anche le fotografie vincitrici del foto contest #contestmostriamoci promosso da Civita e dedicato, anche in questo caso, al tema del “restare a casa” al tempo del Covid-19 e conclusosi lo scorso 20 aprile, oltre che le fotografie arrivate alla fase finale del contest.
I vincitori, già resi pubblici sui nostri canali social, del contest fotografico – che ha registrato anch’esso una grandissima partecipazione - sono stati selezionati da una Giuria d’eccezione, composta dalla fotografa Letizia Battaglia insieme a Francesca Alfano Miglietti e Denis Curti, che ha premiato le fotografie di Consuelo Canducci, Alessandra Rigolin e Francesco Baudo. L’insieme dei racconti, dei pensieri/riflessioni e delle fotografie che confluiranno nell’epub contribuirà a costituire una “memoria”, testuale e fotografica, della situazione eccezionale vissuta ed in cui l’isolamento si è rivelato l’atto più grande di condivisione di tutta la Nazione.