Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies.

“Tesori” in un palmo di mano

12 Maggio 2011

“TESORI” in un palmo di mano
Nuovi itinerari lungo le Vie Consolari nella Provincia di Roma

Roma, 12 maggio 2011 ore 10.00
Camera di Commercio di Roma - Sala del Tempio di Adriano
Roma, Piazza di Pietra

AL VIA NUOVI ITINERARI CULTURALI E TURISTICI PER LA PROVINCIA DI ROMA

· 12 percorsi da scoprire lungo 13 Vie Consolari romane
· Tutte le informazioni sono disponibili su iPhone e sito internet (www.tesorintornoroma.it)

Giovedì 12 maggio, presso la Camera di Commercio di Roma verrà presentato il progetto “ Tesori in un palmo di mano. Luoghi da scoprire lungo le Vie Consolari romane”, promosso dall’ Associazione Civita e realizzato con il sostegno della Camera di Commercio di Roma ed il Patrocinio della Provincia di Roma, per contribuire alla valorizzazione e alla promozione del territorio della Provincia di Roma.

Si tratta di 12 itinerari di visita lungo le principali 13 Vie Consolari romane per cui Civita ha censito oltre 180 beni, tra centri abitati, beni storico-artistici, beni archeologici e beni paesaggistici. Le Vie Consolari censite su cui si sono definiti i 12 itinerari culturali e turistici sono: Flaminia, Cassia, Claudia Braccianese, Aurelia, Portuense, Salaria, Ardeatina, Appia, Latina, Prenestina, Tiburtina, Nomentana, Severiana.

Il progetto ha previsto la realizzazione del volume “Tesori lungo le Vie Consolari romane. Storia, arte e paesaggio nella Provincia di Roma”, del sito webTesori intorno a Roma” (www.tesorintornoroma.it), in italiano, inglese e tedesco, e dell’ applicazione iPhone “Tesori in un palmo di mano”, in italiano e in inglese. L’impiego delle nuove tecnologie è volto, quindi, a favorire l’approccio alla visita e alla conoscenza dei luoghi ad un numero più ampio possibile di utenti.

ll progetto Tesori in un palmo di mano rappresenta un invito al “viaggiare lento”, al “vivere” la cultura con attenzione, curiosità e gusto dell’esplorazione. D’altra parte, l’impegno di Civita nella promozione del nostro patrimonio culturale è da sempre mosso dalla profonda consapevolezza che l’Italia sia davvero quel “museo diffuso a cielo aperto” di cui in molti hanno scritto, a cominciare dai grandi viaggiatori del XVIII e XIX secolo, spesso collocato in un contesto paesaggistico e naturale straordinario.